RIFLESSIONI A CASO DI UNA PAUSA STUDIO

Sono giorni che penso a cosa scrivere. Ma non ho nulla di realmente importante da dire. Non voglio neanche che pensiate che sia sparita però. Quindi ecco qua un post totalmente e spudoratamente A CASO

20130626-015456.jpg

È da poco passato il 21 giugno, solstizio d’estate….Estate, estate…. con fatica ricordo l’ultima volta in cui ho passato un’estate totalmente libera…credo fosse l’anno in cui sono stata bocciata…2006 forse?

Una delle estati più belle della mia vita! Niente rimandi a Settembre, niente di cui preoccuparmi, la mia migliore amica ed io abbiamo condiviso tutto: entrambe bocciate, entrambe “immorosate” con due amici, entrambe in vacanza insieme…tutto si viveva in due. Bei tempi!

Invece adesso mi trovo a studiare nella calda vicenza, con mille cose che vorrei fare e posti da visitare, ma con l’unico obbiettivo di passare gli esami. E poi altri esami. E poi la tesi. E poi? ecco che arriva l’ansia

Ho il cuore un po’ frantumato ultimamente, e l’umore che saltella. Mille cose da gestire, comprese quelle responsabilità che non vorresti mai. Il tutto sicuramente aiuta la concentrazione!

Però in fondo la vita è cosi, c’è chi scende c’è chi sale, anche se io sono pigra e prendo l’ascensore. “Bisogna imparare ad apprezzare le cose che hai ogni giorno, e non quando le perdi”, “chiusa una porta si apre un portone”…ma FATEMI IL PIACERE.

Ogni tanto non potrebbe essere tutto noiosamente, melensamente, schifosamente perfetto??

che ne so, esami passati al primo colpo, un intero mese libero da passare al mare, e si esageriamo un’altrettanto per vedere una capitale, ad esempio Praga che mi incuriosisce da un po.

Del tempo in cui gli unici libri che leggi sono quelli che hai scelto nella libreria vicino casa. Delle persone che ti regalino un sorriso e una spalla…e magari un martini pleasure fresco fresco….no aspettate questo ce l’ho. e anche il martini.

Avere il tempo di correre con il mio cane, senza che nessuna delle due stramazzi al suolo dopo pochi metri, e poterla coccolare per ore senza sentire il caldo cocente del suo pelo. Incontrare persone a cui non devi spiegare niente, perchè sanno già tutto e gli va bene cosi. O a cui non interessa il tuo passato e neanche il tuo futuro, ma solo il tuo presente.

Potermi mettere il costume senza pensare ai miei fianchi, poter fumare senza avere il mal di gola, poter andare al cinema tutti i giorni, potermi comprare tutto quello che voglio senza contare le monete nel portafoglio.Vorrei prendere un aereo e andare lontano lontano, avendo il coraggio di non chiedermi quando tornerò, e mettermi alla prova senza se e senza ma.

E poi e poi… una persona. O meglio, poter vivere serenamente una persona…o anche di più, perchè no. Anzi, diciamo che l’unica persona da imparare a vivere è se stessi ecco, volersi bene un pochino di più di quanto si vuole bene agli altri. Questo comporta poter essere leggera o pesante, libera o fidanzata, felice o drammatica…pero perchè lo si è scelto davvero, non perchè le situazioni ci hanno obbligato in tal senso.

Non c’è bisogno di dirlo, ma vi chiedete mai quanto di quello che fate e sentite è farina del vostro sacco??

non sentite mai il bisogno di cancellare tutto e provare a vedere quali parole vengono fuori da sole? e quali azioni con esse?

Beh in realtà alcune di queste cose le sto già facendo, ma preferirei farle dove l’acqua del mare bagna i miei piedazzi.

 

Annunci

3 commenti

Archiviato in Vita

3 risposte a “RIFLESSIONI A CASO DI UNA PAUSA STUDIO

  1. Tornando alle estati più belle di sempre, per quanto mi riguarda è quella del 1999. Stupenda.

    Bel blog, ispira davvero serenità. E finisce dritto tra i blog da seguire.

    Russ

    • Come mai proprio quella del 99?

      Grazie mille, presto verró a curiosare da te 😉

      A presto!!

      • Il 99 è stato l’anno del diploma, dei miei 18 anni, della prima vera vacanza da solo. E poi, ammettiamolo, c’era anche una gran bella colonna sonora con pezzi indimenticabili e una dance commerciale da urlo.
        Ti aspetto “di là”. A presto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...